Nuovi iPhone e Watch 4: le otto cose che Apple non ci ha detto

Nuovi iPhone e Watch 4: le otto cose che Apple non ci ha detto

Ieri Apple (NASDAQ:AAPL) ha rivelato la sua nuova line-up di iPhone, con tre modelli presentati, e il nuovo Apple Watch Series 4, che introduce diverse novità allo smartwatch della Mela. Nonostante l’azienda di Cupertino si sia spesa in lunghissimi discorsi per presentarci i vantaggi del nuovo chip A12 Bionic degli iPhone e i nuovi sensori di Apple Watch, ecco alcune cose non dette che possono aiutarci nello scegliere quale nuovo prodotto scegliere.

I nuovi iPhone sono dual SIM, ma non da subito: iPhone Xs, Xs Max e Xr saranno tutti in grado di gestire due numeri. Uno dei due, però, sarà su eSIM (quindi non una scheda fisica, non trasferibile su un altro telefono).

La tecnologia NFC dei nuovi iPhone è always on: diversamente da iPhone 8 e X, i nuovi modelli non richiederanno l’apertura di un app per gestire i pagamenti. Basterà appoggiare il telefono al sensore, o usare Face ID.

I nuovi iPhone sono Super LTE, ma non in Italia: iPhone Xr supporta l’LTE a 600 MHz, mentre Xs e Xs Max sfondano nel Gigabit. In teoria collegamenti Internet più veloci, ma non in Italia, dove non esiste una banda che supporti la tecnologia. Nessuno dei nuovi iPhone, comunque, supporta l’ancora più avveniristico 5G.

L’adattatore jack audio Lightning scompare dalla confezione: Apple non fornirà più un adattatore per cuffie da 3.5mm (i nuovi iPhone non hanno l’ingresso per le cuffie). Nella confezione ci saranno solo le cuffie con presa Lightning, e l’adattatore sarà venduto separatamente da Apple a dieci euro.

I caricabatterie inclusi nella confezione non permettono la ricarica veloce: tutti e tre i nuovi iPhone vengono venduti con il classico caricabatterie da 5W. Sebbene tutti siano compatibili con la ricarica veloce (50 per cento della batteria in 30 minuti), sarà necessario dotarsi di un caricabatterie opzionale.

Apple Care aumenta i prezzi: Apple ha rivisto la sua politica di garanzia a pagamento (non obbligatoria, ovviamente), coprendo anche furto e smarrimento. I prezzi però crescono di conseguenza: 299$ per Apple Care su iPhone Xs e Xs Max e 249$ per iPhone XR, 8 Plus e 7 Plus; 199$ per iPhone 8 e iPhone 7. I prezzi italiani saranno più alti di una semplice conversione in euro.

Apple Watch Series 4 non eseguirà l’ECG in Italia: grazie ai nuovi sensori, Watch Series 4 è il primo smartwatch in grado di eseguire un elettrocardiogramma semplicemente appoggiando il dito sul dispositivo. Questa funzione però, che in USA ha richiesto l’approvazione della FDA per uso informativo e non medico, sarà assente in Italia. Apple non ha rivelato se sarà disponibile successivamente, ma si tratta di una delle feature principali del nuovo dispositivo che risulterà completamente inutilizzabile da noi.

Apple Watch Series 4 sostituirà il telefono, ma solo con Vodafone: a differenza della Series 3, la 4 arriverà anche in Italia nella sua versione Cellular, ossia con modulo LTE che permetterà di usare lo smartwatch come un iPhone anche se questo non è nelle vicinanze. Chiamate e navigazione con lo stesso numero del telefono quindi, ma sempre tramite eSIM e non SIM fisica. Questa funzione sarà disponibile in Italia solamente con Vodafone. Se utilizzate un altro operatore, quindi, non avrete modo di duplicare il vostro numero su Watch.

Post correlati