Yakuza Kiwami 2 per PS4, la recensione

Yakuza Kiwami 2 per PS4, la recensione

Yakuza Kiwami 2 è il secondo remake da PS2 che la serie di Toshihiro Nagoshi vede uscire su PS4, dopo l’ottimo primo episodio. Questa volta, però, le cose si fanno ancora più interessanti: Sega ha utilizzato il Dragon Engine del sesto episodio, uscito sempre su PS4, per dare a questo remake nuova vita. Si tratta di uno degli episodi migliori della serie, che qui è tecnicamente all’altezza dei capitoli contemporanei, a volte persino più impressionante del sesto capitolo.

Yakuza Kiwami 2 ha tutto: una storia molto più dark rispetto alle altre puntate, un villain memorabile, una quantità di azioni e attività parallele che si incastra perfettamente nella storia, che si dipana in diverse location ed è narrata alla perfezione dalle solite, memorabili scene di intermezzo che sono diventate un marchio di fabbrica della saga. Da lodare il perfetto mix tra open world e gioco di ruolo, mischiato all’azione selvaggia di un sistema di combattimento convincente ed appassionante, il tutto unito a una trama che viene spiegata grazie a un riassunto esaustivo e che può essere goduta appieno anche da chi non ha mai provato Yakuza. Il momento è decisamente arrivato.

Editore: Sega
Sviluppatore: Sega, Amusement Vision
Piattaforme: PS4
Prezzo: 49 euro

9

PRO

  • Tecnicamente ottimo
  • Un restyling completo
  • Trama appassionante
  • Ottimo sistema di combattimento

CONTRO

  • Alcuni elementi riciclati di peso da Yakuza 0

Post correlati