New Super Mario Bros. U Deluxe, la recensione

New Super Mario Bros. U Deluxe, la recensione

Nintendo prosegue inesorabile a nutrire il parco titoli di Switch con riedizioni da Wii U, ma questa volta la scelta è ineccepibile: gioco di lancio dell’infausta console precedente, New Super Mario Bros. U è un mastodontico platform bidimensionale che racchiude lo scibile mariesco. Pur senza eccellere in innovazione, è senza dubbio uno dei migliori esponenti del proprio genere. L’edizione deluxe proposta su Switch non è avara di aggiunte: c’è tutto il DLC dedicato a Luigi, che ripropone l’intero gioco in versione più difficile e a tempo, e ci sono due nuovi personaggi. Il Ruboniglio rende il gioco facilissimo, in quanto invulnerabile. Toadette, d’altro canto, lo rende facile grazie alla larga gittata dei salti e alla sua trasformazione in Peachette, l’anello di congiunzione tra il fungo antopomorfo e la principessa.

La componente multiplayer è fondamentale, e oltre alle numerose modalità dedicate potrete affrontare tutto il gioco con altri tre amici, una meccanica che si sposa molto bene con l’anima da “condivisione” di Switch. Nonostante New Super Mario Bros. U Deluxe sia stato riconfezionato alla perfezione, si tratta comunque di un titolo del 2012: la realizzazione tecnica è invecchiata in modo vistoso e il prezzo al quale viene venduto è uguale a quello di un qualsiasi titolo su Switch di oggi. Una politica che comunque pagherà per Nintendo: in moltissimi scopriranno il gioco per la prima volta, e per tutti loro si tratta di un appuntamento imperdibile.

Editore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo EAD
Piattaforme: Switch
Prezzo: 60 euro

8

PRO

  • Tantissimi livelli
  • Ottimo multiplayer
  • Aggiunte interessanti
  • Giocabile ma impegnativo

CONTRO

  • Venduto a prezzo pieno
  • La grafica è rimasta al 2012

Post correlati