Laser League per PC, PS4 e Xbox One, la recensione

Laser League per PC, PS4 e Xbox One, la recensione

Dopo un periodo in accesso anticipato su Steam, l’eSport di Roll7 arriva anche su console nella sua versione definitiva, che aggiunge finalmente le partite classificate. Il gioco è facilissimo da comprendere ma allo stesso tempo entusiasmante da assimilare e padroneggiare: due squadre da due o tre componenti ciascuna, un’arena chiusa, dei “nodi” da calpestare che attivano dei raggi laser che elimineranno il primo avversario che li sfiorerà. Per rientrare in gioco, è necessario che un compagno di squadra passi sopra il punto in cui è morto l’amico per rianimarlo. Non è tutto così semplice: i nodi, i laser, i power-up che appaiono variano da arena ad arena e da partita a partita, senza contare che è possibile scegliere tra diverse classi ognuna con la propria abilità speciale.

Privo di una qualsiasi modalità per giocatore singolo, Laser League è un titolo prettamente online che può essere affrontato in quattro o in sei. Abbiamo notato qualche incertezza nel matchmaking, che spesso ci unisce a giocatori di rango troppo inferiore o superiore per rendere le partite piacevoli come quelle in locale. Tuttavia, è nell’immediatezza estrema che il gioco di Roll7 vince a mani basse. Forte di una grafica minimale ma ispirata (a Tron in primis, ovviamente), il titolo afferra il giocatore per non lasciarlo.

Editore: 505 Games
Sviluppatore: Roll7
Piattaforme: PS4 (versione testata), Xbox One, PC
Prezzo: 15 euro (digitale)

8

PRO

  • Immediato e coinvolgente
  • Perfetto in locale

CONTRO

  • Problemi di matchmaking
  • Mancano alcune modalità come il 4 vs 4

Post correlati