Just Dance 2018, la recensione

Just Dance 2018, la recensione

Dopo otto anni e più di sessanta milioni di copie vendute su diverse piattaforme, la serie ballerina di Just Dance è ogni anno una conferma più che una sorpresa. Quest’anno, però, Ubisoft ha deciso di rendere la versione per Switch quella più rappresentativa del lotto Just Dance 2018, che comprende la bellezza di sette piattaforme compatibili. Conviene partire da qui, visto che alcune novità del gioco sono precluse ai non possessori di console Nintendo. In breve, sono: controller di movimento che vibrano a ritmo e una modalità di gioco che impegna entrambe le mani.

Le modalità di controllo per le altre piattaforme sono la PlayStation Camera su PS3 e PS4, Kinect per le piattaforme Xbox, e i Wiimote su Wii e Wii U. Solo una mano è impegnata nel far riconoscere al videogioco le coreografie che replicherete davanti allo schermo (il gioco, come sempre, è essenzialmente questo): le esperienze migliori in tal senso sono quelle che non prevedono l’uso di nessun controller ma le telecamere, anche se abbiamo apprezzato molto l’effetto HD Rumble dei Joy-Con. Infine, è possibile controllare il gioco anche con la app dedicata e disponibile per Android e iOS, anche se sconsigliamo la pratica di agitare uno smartphone forsennatamente mentre si balla, considerato anche che la app tende a consumare molta batteria.

Torna la modalità online ma sparisce quella fitness, mentre è molto buona la varietà di canzoni, che includono 40 tra successi internazionali e brani contemporanei. A questi vanno aggiunti i brani presenti nella modalità per bambini (con licenze Disney), e una canzone esclusiva su Switch dedicata a Super Mario. Importante notare che inizialmente (anche se bisogna prima ballare cinque canzoni diverse per sbloccarlo) si potrà accedere gratuitamente a Just Dance Unlimited, fondamentalmente una raccolta stile Netflix di canzoni aggiuntive tratte dal catalogo precedente di Just Dance. Dopo tre mesi, però, l’abbonamento diventerà a pagamento per la cifra di 4,99 euro al mese ad accesso illimitato. Chi desidera l’intero catalogo, insomma, deve mettere in conto un altro esborso. Just Dance Unlimited, va notato, non è disponibile per PS3, Xbox 360 e Wii.

Editore: Ubisoft
Sviluppatore: Ubisoft, Ubisoft Paris, Ubisoft Shanghai
Piattaforme: Switch (versione testata), PS4 (versione testata), Xbox One, PS3, Wii, Wii U, Xbox 360
Prezzo: 39,99€ (PS3, Xbox 360, Wii), 49,99€ (Wii U), 59,99€ (Switch, PS4, Xbox One)

7

Giudizio

Sempre fedele a se stesso, Just Dance 2018 è solamente un update nei contenuti ma non nella forma, che resta piuttosto invariata anche a fronte di un catalogo che non è tra i migliori della serie. Questo non è assolutamente un difetto, visto che già dal titolo in formato annuale si può intuire che il gioco non intenda osare di più. Purtroppo, nessun Just Dance si potrà dire realmente completo finché verrà chiesto un esborso extra e periodico per accedere alle canzoni che si preferiscono. Sono più di 300, è vero, ma il sistema non permette di scegliere i singoli brani obbligando ad acquistare il pacchetto completo.

Post correlati