Captain Toad: Treasure Tracker per Nintendo Switch, la recensione

Captain Toad: Treasure Tracker per Nintendo Switch, la recensione

Il gioco dedicato a Captain Toad è una delle perle della collezione Wii U che, proprio come la console, non ha avuto la giusta attenzione ai tempi dell’uscita. Come Nintendo ci ha ormai abituato, i giochi per la sua macchina più sfortunata possono avere una seconda chance su Switch, ed è proprio così che è andata per questo puzzle game ispirato ai livelli speciali di Super Mario 3D World. Il concetto di gioco è molto semplice: Toad e Toadette devono raccogliere bonus in ambienti tridimensionali che possono essere ruotati e modificati, ma bisogna sempre tenere a mente che non hanno possibilità di saltare né di difendersi senza i dovuti bonus.

Rispetto alla versione Wii U sono stati aggiunti dei livelli ispirati a Super Mario Odyssey, che vanno però a sostituire quelli dedicati a Mario 3D che erano presenti nella precedente versione, lasciando così inalterato il conto degli stage. La modalità cooperativa è abbastanza divertente, ma alcune meccaniche di controllo sono state modificate per adattarsi alla nuova console. In modalità portatile sarà necessario utilizzare il touch screen per spostare alcune piattaforme o tenere fermi i nemici, mentre sulla TV dovremo usare il Joy-Con come puntatore. Nessuna delle due scelte funziona benissimo, anche se di fatto il puzzle game è sempre divertente e ottimo per qualche partita veloce. Da recuperare, insomma, ma solo se lo avete perso quando è uscito la prima volta e solo se vi piacciono i puzzle game.

Editore: Nintendo
Sviluppatore: Nintendo EAD
Piattaforme: Switch (card, eShop)
Prezzo: 39.99 euro

8

PRO

  • Ore e ore di puzzle
  • La sfida non è mai frustrante

CONTRO

  • Sistema di controllo a volte ostico
  • Poche aggiunte sostanziose

Post correlati