Abzû per Nintendo Switch, la recensione

Abzû per Nintendo Switch, la recensione

A due anni dal debutto sulle altre console, Abzû arriva su Switch. Si tratta di una buona notizia: l’opera di Giant Squid Studios è uno dei titoli più interessanti degli ultimi anni, in quanto riprende le meccaniche dell’ottimo Journey, con il quale condivide direttore artistico e compositore delle musiche, e le porta nelle profondità marine. In Abzû saremo al controllo di un misterioso sommozzatore e dovremo avventurarci in un viaggio pacifista nel quale non si combatte ma si esplora, rimanendo incantati dalla fauna e dalla flora sotto la superficie dell’acqua.

Su Switch non ci sono aggiunte di sorta rispetto alle altre versioni, e la risoluzione del gioco è ancorata ai 720p in modalità docked e scende ulteriormente quando giocato in portatile. Queste sono le uniche cose che possono far storcere il naso: d’altro canto chiunque non abbia provato questo titolo o voglia testarne l’ebbrezza giocando in portatilità ha davanti un’occasione che, a fronte anche del prezzo accessibile, non dovrebbe lasciarsi scappare.

Editore: 505 Games
Sviluppatore: Giant Squid Studios
Piattaforme: Switch
Prezzo: 20 euro (eShop)

8.5

PRO

  • Atmosfera incredibile
  • Ottima colonna sonora
  • Insolito e appassionante
  • Visivamente eccelso

CONTRO

  • Risoluzione abbassata
  • Qualche collo di bottiglia poligonale
  • Nessuna aggiunta per questa versione