Motorola G6 Play, la prova dello smartphone economico con la super batteria

Motorola G6 Play, la prova dello smartphone economico con la super batteria

Dopo l’impressionante G6 Plus, smartphone con caratteristiche da fascia alta che viene venduto a 299 euro, Motorola e la compagnia genitore Lenovo hanno dimostrato di non dimenticare la fascia di mercato degli ultraeconomici, e risponde con G6 Play. Sul mercato da pochi giorni a 199 euro, G6 Play punta innanzi tutto sulla batteria: 4000 mAh che garantisce circa 36 ore di autonomia con una singola carica. In concreto, un utilizzo intenso dello smartphone permette tranquillamente di arrivare a fine giornata con un 40, 50 per cento residuo. La ricarica veloce è altrettanto efficiente, permettendo in meno di un’ora di caricare completamente il G6 Play.

Lo schermo è un 5.7 pollici in formato 18:9, uno standard che però non si vede spesso nei telefoni di fascia economica. La fotocamera posteriore, singola con messa a fuoco automatica a rilevamento di fase, è da 13MP. La frontale è da 8. In entrambi i casi i risultati sono abbastanza buoni, anche se tutto sommato siamo rimasti più colpiti dai selfie. Si tratta di un dual SIM con carrellino per SD Card. Nella confezione è inclusa anche una cover trasparente per proteggere il dispositivo, soprattutto il suo caratteristico retro in plastica effetto vetro disponibile in tre colori: oro, silver, e un nero con riflessi colorati che Motorola chiama Deep Indigo, molto bello da vedere. Il processore è uno Snapdragon 430 octa-core da 1,4 GHz, che permette di mantenere una fluidità generale molto buona del sistema operativo, di fatto uno stock Google Oreo senza troppe aggiunte, se non le funzioni rapide e l’imposizione di Outlook e Linkedin, due app che non possono essere cancellate nativamente ma solo disattivate.

Le performance con i videogiochi sono più che discrete: nessun problema con quelli più semplici, mentre una partita con i titoli 3D più complessi potrebbe portare ad alcuni singhiozzi nel framerate. Tuttavia, la giocabilità non è mai compromessa e il G6 Play permette sostanzialmente di godersi senza problemi la maggior parte dei giochi per Android più amati. Anche l’audio (c’è il jack per le cuffie) è corposo, e si riesce a sentire in tutte le situazioni. In definitiva, è vero che la batteria resta l’aspetto migliore di questo telefono, ma non va sottovalutato l’ottimo design, le buone performance fotografiche e un equilibrio molto ben studiato tra efficienza e accessibilità.

8

PRO

  • Bel design
  • Ottima autonomia
  • Fotocamere efficienti

CONTRO

  • Non è compatibile con i MotoMods
  • Manca la porta USB-C

Post correlati