Donne che lavorano nell’industria dei videogiochi, se ne parla alla Statale di Milano

Geoffrey Davis, Direttore generale di Digital Bros Game Academy, parteciperà al forum per promuovere l’occupazione femminile (anche nel mondo dei videogiochi).

Sabato 11 e domenica 12 novembre, presso l’Università Statale di Milano, avrà luogo la seconda edizione del Forum Elle Active! Attiva il cambiamento, organizzato dal mensile Elle Italia con il patrocinio del Comune di Milano, dedicato alla promozione del lavoro femminile. Evento che si propone di offrire alle donne strumenti tangibili al sostegno del proprio ruolo e delle loro ambizioni. Due giornate di incontri di formazione in aula o one-to-one in sessioni della durata di 45 minuti con formatori, coach, psicologi ed esperti, completamente dedicate a studentesse, donne di azienda, chi cerca lavoro, chi l’ha lasciato e vuole ricominciare, chi desidera cambiare e chi sogna di mettersi in proprio.

Il programma del Forum prevede inoltre la presenza di corner, dove professionisti di aziende che sostengono il lavoro femminile, saranno a disposizione per dispensare consigli utili su come fare per valorizzare la propria vita professionale, offrendo un servizio di orientamento al lavoro. A questi si aggiungono infine le sessioni plenarie: tavole rotonde, interviste, testimonianze per dare ulteriori idee e spunti per lavorare meglio. Tra i corner presenti c’è anche quello di Digital Bros Game Academy, l’Accademia per diventare sviluppatori e sviluppatrici di videogiochi. Geoffrey Davis, Direttore Generale dell’Academy, domenica 12 novembre dalle 16.30 alle 18.00, sarà a disposizione per incontri one-to-one per fornire orientamento sui corsi di formazione in ambito gaming e sulle opportunità che le donne possono avere nell’industria dei videogiochi.

“Sono molto contento di partecipare al Forum Elle Active! Attiva il cambiamento”, ha dichiarato Geoffrey Davis. “Quest’evento è un’occasione per sottolineare l’importanza della figura della donna nell’industria dei videogiochi. Il nostro settore è da sempre considerato, per retaggio culturale, ad appannaggio maschile, e questo ne ha limitato di molto l’inserimento delle donne. In questi ultimi anni stiamo assistendo ad un’apertura verso l’universo femminile e gli esempi di eccellenze, di donne fondatrici di studi di sviluppo e sviluppatrici non mancano, ma sono ancora pochi e bisogna fare molto di più per stimolarne l’interesse. La Digital Bros Game Academy fin dalla sua nascita, attraverso attività di comunicazione mirate e con l’istituzione di Borse di studio esclusive per le donne, vuole incoraggiare la partecipazione femminile ai propri corsi di formazione per diventare Game Designer, Game Programmer e Artist & Animator 2D/3D, aumentando di fatto le possibilità occupazionali future. Sono ben lieto di incontrare coloro che sono interessate a scoprire la professione della sviluppatrice, fornendo consigli utili sul percorso di studi da intraprendere, sulle competenze che bisogna acquisire per diventare una professionista e avviare una propria carriera nell’ambito del Digital Entertainment. L’industria dei videogiochi si basa sul talento e l’apporto della creatività e professionalità femminile non può che dare un valore aggiunto allo sviluppo del settore”.

Post correlati