Sicurezza:Rizzi,pattuglie miste strumento utile cooperazione

'A Roma collaboriamo anche con la Cina'

(ANSA) - TRIESTE, 20 NOV - "Il tema delle pattuglie miste è uno degli strumenti che stiamo utilizzando maggiormente, abbiamo protocolli di intesa con molti Paesi sia transfrontalieri che dall'altra parte del mondo". Lo ha detto il prefetto Vittorio Rizzi, vice capo della Polizia, a margine della Conferenza regionale sulla cooperazione internazionale di polizia a Trieste. "In questo momento - ha ricordato Rizzi - abbiamo a Roma pattuglie italo cinesi". Quello delle pattuglie miste "è uno strumento che si è rivelato molto utile, inizialmente con un contingente minimo, oggi riusciamo a schierare dalle otto alle 10 persone per pattugliamento". Secondo il vicecapo della Polizia il vantaggio di questa attività è legato al fatto che "è una forma che consente un modo di dialogo tra i vari Paesi, una forma di integrazione, ma anche un segnale molto forte di come il tema della sicurezza sia un tema globale. Oggi la precondizione di poter vivere sicuri è quanto mai sentita come una esigenza primaria da tutti i Paesi del mondo".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa