Regeni: riparte il dialogo tra Procure Il Cairo-Roma

Invito del procuratore egiziano per un incontro sulle indagini

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Dopo un anno riparte il dialogo tra le procure del Cairo e di Roma sull'omicidio Regeni. Il procuratore generale egiziano Hamada al Sawi - a quanto apprende l'ANSA - ha infatti invitato il procuratore capo di Roma ad un incontro al Cairo "al fine di confermare la volontà di fare progressi nel campo della cooperazione giudiziaria tra i due Paesi nelle indagini sul caso Regeni", si legge nella lettera.
    La ripresa del dialogo tra le Procure era stato sollecitato di recente dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che aveva incontrato la famiglia del ricercatore alla Farnesina. Nella lettera, inviata all'ambasciatore d'Italia al Cairo Giampaolo Cantini, il procuratore generale egiziano si dice "lieto di invitare il signor Procuratore capo della Repubblica di Roma e chi tra i membri della Procura egli desidera coinvolgere nell'incontro", per il summit al Cairo. Un incontro, scrive ancora Hamada al Sawi, che "riteniamo potrà avvenire dopo la nomina del nuovo Procuratore capo di Roma". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa