Wartsila:parte ristrutturazione,40 posti a rischio in Italia

A Trieste e Genova. Azienda, pronti a confronto per soluzioni

(ANSA) - TRIESTE, 14 MAG - A fronte di un ridimensionamento globale annunciato a gennaio di 1.200 unità, gli impianti di Wartsila Italia, multinazionale dei grandi motori marini, vedranno, su un organico complessivo di 1.300 dipendenti, un'incidenza del 3%. La riorganizzazione interessa in totale 40 posizioni lavorative: 34 a Trieste, 6 a Genova. Lo hanno annunciato oggi i vertici di Wartsila Italia durante un incontro con i rappresentanti sindacali del coordinamento nazionale Fim-Fiom-Uilm. "Le scelte effettuate - ha spiegato il presidente di Wartsila Italia Andrea Bochicchio - risultano delicate ma necessarie, per consentire la competitività presente e futura della multinazionale". I numeri annunciati "rappresentano l'esito finale di una dinamica interna molto laboriosa che ha visto dare valore strategico agli impianti italiani di Wartsila e di contenere così al minimo la riduzione del personale".
    L'azienda è disponibile a iniziare un confronto con i sindacati per "trovare le migliori soluzioni per minimizzare l'impatto sociale".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa