Teatro: Bergamasco, Primo Levi voce imprescindibile del '900

Al Verdi di Pordenone in prima nazionale 'Ex chimico'

(ANSA) - PORDENONE, 2 OTT - "A cent'anni dalla nascita di Primo Levi, dare vita, al Comunale di Pordenone, a questo nuovo progetto è un gesto concreto per raccontare il presente attraverso una delle voci imprescindibili del Novecento italiano". Sonia Bergamasco, attrice e regista, così sintetizza le ragioni che ispirano lo spettacolo 'Ex Chimico. Primo Levi e il suo secondo mestiere', in prima nazionale il 3 ottobre a Pordenone. Una produzione che nasce dal progetto di residenza avviato dal Teatro Verdi nell'ambito de 'Tra letteratura e teatro' curato da Natalia Di Iorio e promosso in sinergia con pordenonelegge. In scena il pubblico si ritroverà di fronte a un vero e proprio ritratto dell'autore "cucito insieme" attraverso racconti e frammenti dall'opera di Levi. "L'immagine di scena – anticipa Sonia Bergamasco – sarà una tavola spoglia, imbandita con il bianco dei piatti, dei fogli e delle luci". Sola in scena "allestirò un teatro dei giochi, feroce e umanissimo, che parla la lingua esatta di Primo Levi". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa