Foibe: conclusi scavi fossa eccidio Castua in Croazia

Nel maggio 1945 furono uccisi Sen. Gigante e 9 persone

(ANSA) - TRIESTE - Si sono conclusi il 7 luglio scorso gli scavi della fossa di Castua (Kastav), a 12 chilometri da Fiume (Croazia), luogo dove il 4 maggio 1945 avvenne l'uccisione del senatore Riccardo Gigante e di nove suoi compagni per decisione dell'Ozna, la polizia comunista jugoslava.
    Lo ha comunicato il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti del Ministero italiano della Difesa (Onorcaduti) alla Società di Studi Fiumani di Roma, che ha ricevuto conferma dal console d'Italia a Fiume, Paolo Palminteri, e da FederEsuli.
    Ora i resti umani e gli oggetti ritrovati saranno sottoposti a esame dall'ufficio di medicina legale; le pratiche successive per l'identificazione sono in corso e in settembre si prevede il rimpatrio. L'iniziativa è stata avviata anche in seguito a una segnalazione della Federazione delle Associazioni degli Esuli al precedente governo, in base a uno studio dello storico Amleto Ballarini autore insieme con il croato Mihael Sobolevski del volume "Le vittime di nazionalità italiana a Fiume e dintorni (1939-1947)", pubblicato nel 2002 dal Mibact.
    A Castua i connazionali furono uccisi senza processo da un reparto di partigiani jugoslavi per decisione dell'Ozna. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa