Pilat compie 80 anni, 'musica mi ha allungato la vita'

Sindaco Trieste gli consegna la medaglia di bronzo del Comune

(ANSA) - TRIESTE, 25 GIU - "La musica è una grande compagnia, un riposo per il cervello ed è riuscita ad allungarmi anche la vita". Lo ha detto Lorenzo Pilat, cantautore triestino, ricevendo, in occasione del suo ottantesimo compleanno, la medaglia di bronzo del Comune di Trieste. Il riconoscimento, spiega il Comune, è un segno di stima e apprezzamento per la sua opera, con cui ha sempre interpretato la tradizione locale. "Che sia un ricordo indelebile e grazie per quello che hai fatto per la nostra città. Continua così", ha auspicato il sindaco Roberto Dipiazza rivolgendosi al cantautore.
    Lorenzo Pilat è stato un membro del "clan" Celentano, vincitore del Festivalbar, cantante e autore al Festival di Sanremo con decine di hit ("Fin che la barca va", interpretata da Orietta Berti; "Nessuno mi può giudicare", cantata da Caterina Caselli; e "Larosa nera" da Gigliola Cinguetti). Negli anni '80 ha vinto il Grammy Award per aver superato il milione di esecuzioni radiofoniche con "Love me tonight".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa