Fumano troppo in casa, anziano e badante intossicati

In Friuli, tante sigarette con finestre chiuse per freddo

(ANSA) - UDINE, 9 GEN - Fumavano troppo in casa e da troppo tempo non aprivano le finestre per cambiare l'aria. È la paradossale ragione per cui un anziano, di 84 anni, e la sua badante sono rimasti intossicati nella loro abitazione, a Gemona del Friuli (Udine). Il malore accusato dai due nel primo pomeriggio di oggi ha fatto subito ipotizzare il sospetto di una intossicazione da monossido di carbonio; timore acuito dal decesso, ieri, di una coppia di anziani coniugi, a Dignano (Udine), proprio a causa delle esalazioni del gas. Ma il sopralluogo svolto dalle forze dell'ordine nell'abitazione - Vigili del fuoco e Carabinieri della Compagnia di Tolmezzo - ha subito escluso la presenza del monossido. Ed ha escluso anche il malfunzionamento di stufe o cucine a gas; i sospetti si sono quindi concentrati sul fatto che i due sono grandi fumatori.
    L'anziano e la badante sono stati soccorsi e portati in ospedale e dopo poche ore sono stati dimessi, le loro condizioni sono buone. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa