Progetto nuova terapia integrata per Morbo di Crohn

Cofinanziato da Regione Friuli Venezia Giulia

(ANSA) - UDINE, 3 GEN - Studiare un nuovo approccio integrato per la terapia orale del Morbo di Crohn è l'obiettivo del progetto "oraCle" condotto da tre aziende del biotech coordinate dalle Università di Udine e Trieste tramite friuli Innovazione.
    Sono coinvolte nel progetto Transactiva Srl, impresa biotech specializzata nel molecular farming di proteine terapeutiche attraverso impiego di piattaforme vegetali, Biofarma Spa, leader nella realizzazione di integratori alimentari e Turval Laboratories Srl, azienda impegnata nello sviluppare alimenti e integratori a base di un probiotico di nuova generazione. Il progetto, della durata di 21 mesi, è cofinanziato con oltre 877 mila euro dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell'ambito del programma Por Fesr 2014-2020.
    L'idea progettuale di oraCle nasce per migliorare le condizioni di vita degli affetti da Morbo di Crohn, malattia idiopatica autoimmune dell'apparato digerente che colpisce prevalentemente l'ileo e il colon, per lo più in soggetti di giovane età (10-25 anni). Il tasso di incidenza, variabile tra i 150 e i 200 casi ogni 200.000 abitanti, risulta in crescita soprattutto nella fascia d'età pediatrica. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa