Iran: studentessa in Italia, 'ora mondo intero ci ascolti'

Mio popolo chiede libertà, giustizia e stop alle discriminazioni

(ANSA) - TRIESTE, 3 GEN - "Ora il mondo intero ascolti" la protesta iraniana. E' l'appello di Laleh (nome di fantasia), studentessa che da anni vive e studia a Trieste. In queste giornate di tensione nel suo Paese, la giovane - che per "motivi di sicurezza" preferisce mantenere l'anonimato - ricorda le richieste che da anni la popolazione rivolge a chi è al comando: "libertà, giustizia e stop alle discriminazioni".
    "Le nuove proteste in Iran non sono una novità - dice Laleh all'ANSA - la popolazione avanza le stesse richieste da tanti anni". Laleh è riuscita a mettersi in contatto con la famiglia: stanno tutti bene. Riesce a sentirli attraverso quei canali ("alcune app"), su cui le autorità non hanno ancora posto il filtro. "Vogliamo avere elezioni libere senza l'interferenza dell'esercito o del Consiglio dei Guardiani della Costituzione", sottolinea la giovane. "Vogliamo anche scegliere il vertice del Paese e vogliamo che possa cambiare ogni tot anni come un presidente o altre cariche ufficiali".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa