Imposimato: Mastelloni, ingegno fervido, attento e motivato

Pm Trieste, un lavoratore sempre attento negli anni bui

(ANSA) - TRIESTE, 2 GEN - "Lo ricordo come giudice istruttore che partecipava alle riunioni settimanali sul terrorismo e che si tenevano in varie parti d'Italia: un uomo, un lavoratore sempre attento a ogni vicenda in quegli anni bui e alle connessioni che via via si ravvisavano sui collegamenti internazionali delle Brigate rosse e delle altre strutture eversive". E' il ricordo tracciato dal procuratore capo di Trieste, Carlo Mastelloni, di Ferdinando Imposimato, scomparso oggi, con il quale aveva condiviso tante esperienze.
    "Estroverso, dall'ingegno molto fervido, curioso intellettualmente, ritengo che Imposimato appartenesse, molto più anziano di me, di più di una decina di anni, a una categoria di uomini motivati sempre nel proprio lavoro, pur segnato dall' episodio delittuoso di cui fu vittima il fratello, per mano della criminalità organizzata".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa