Mostre: La Rivoluzione russa e il mondo delle arti

Dal 21/12 a Gorizia 100 capolavori da istituzioni moscovite

(ANSA) - ROMA, 26 NOV - La Rivoluzione d'Ottobre e l'esplosione culturale che fu la sua immediata conseguenza sono al centro di una grande mostra allestita dal 21 dicembre al 25 marzo negli spazi di Palazzo Attems Petzenstein a Gorizia.
    Esposti oltre cento capolavori provenienti dalle maggiori istituzioni moscovite, ma anche italiane come il Fondo Alberto Sandretti, che racconteranno la straordinaria trasformazione di stili e linguaggi registrata in tutte le arti, in un arco di tempo che va dalla fondazione del gruppo 'Mir iskusstva' ('Il mondo dell'arte') e della rivista fondata e diretta da Djagilev, sino al 1922, la data di costituzione dell'Unione Sovietica.
    Con il titolo 'La Rivoluzione Russa. Da Djagilev all'Astrattismo (1898-1922)', l'importante rassegna vuole celebrare il centenario di un evento che ha profondamente marcato la storia mondiale del XX secolo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa