Avvelenati da tallio: due nuovi casi in Brianza

Coppia anziani parenti membro famiglia in cui morte 3 persone

(ANSA) - MONZA, 14 NOV - Alessio Palma, 83 anni e Maria Lina Pedon, 81, sono ricoverati all'ospedale di Desio (Monza) per intossicazione da tallio. L'uomo è in ospedale da lunedì con problemi respiratori e sintomi riconducibili all'intossicazione da metallo pesante, mentre sua moglie è stata ricoverata questa mattina, anche lei con sintomi analoghi. Palma e Pedon sono i suoceri di Domenico Del Zotto, di 55 anni, figlio di Giovanni Battista Del Zotto e Gioia Maria Pittana e fratello di Patrizia Del Zotto, deceduti a ottobre a Desio per avvelenamento da tallio.
    Le tre vittime, insieme a Laura Del Zotto, sorella di Patrizia e Domenico ed Enrico Ronchi (vedovo di Patrizia) e alla badante di famiglia Serafina Pogliani, anche loro avvelenate e ancora ricoverate in ospedale, erano stati tutti in vacanza nel cascinale di famiglia a Varmo (Udine), dove inizialmente si erano concentrate le indagini degli inquirenti, persuasi che il tallio potesse trovarsi in qualche alimento o in alcuni escrementi animali all'interno della proprietà.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa