Regione: riforma Enti locali, Serracchiani, siglati 18 patti

Unisce funzioni, servizi e competenze

(ANSA) - UDINE, 10 NOV-"Oggi tocchiamo con mano l'innovazione introdotta dalla riforma Enti locali in cui i sindaci mettono insieme funzioni, servizi e competenze e rilanciano, attraverso Intesa per lo sviluppo, i territori favorendone le politiche di crescita". Lo ha detto la presidente Serracchiani, sottoscrivendo i patti territoriali delle 18 Unioni approvati dalla Giunta. I patti, ha detto Serracchiani, sono "la parte più innovativa della riforma Enti locali". I patti sottoscritti: Uti Agro Aquileiese una quota finanziata di 750.000 euro, per l'Unione del Canal del Ferro - Val Canale 660.000; 800.000 le risorse per la Carnia, 641.400 Carso Isonzo Adriatico, 750.000 Collinare, 660.000 Collio - Alto Isonzo, 1,1 milioni Unione Friuli Centrale, 600.000 Uti Gemonese, 860.000 Uti Giuliana, 740.000 Livenza - Cansiglio - Cavallo, 575.000 Uti Mediofriuli, 715.000 Unione Natisone, 930.000 Noncello, 630.000 Riviera Bassa Friulana, 756.000 Sile Meduna, 730.000 Uti Tagliamento, 665.000 Torre e 1 milione 'Unione Valli e Dolomiti Friulane.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa