Ogm: nuova assoluzione per Fidenato

Relativa a semina 2015

(ANSA) - PORDENONE, 10 NOV - Nuova assoluzione per Giorgio Fidenato, il paladino del mais Ogm. Stamani in Tribunale a Pordenone è terminata anche la vicenda relativa alla semina di mais Ogm 2015 nel terreno di proprietà di Vivaro (Pordenone).
    Come era accaduto nelle precedenti occasioni riguardanti semine effettuate in un periodo antecedente, anche il pm ha chiesto l'assoluzione dell'imputato. Una decisione che discende dalla sentenza della Corte di Giustizia europea che aveva fornito la cosiddetta interpretazione autentica dell'art.34 del regolamento comunitario 1.829 del 2003. Anche nel caso della semina di Vivaro di due anni fa, il campo di mais era stato distrutto dall'intervento dello Stato italiano. "Quando si saranno conclusi tutti i pronunciamenti - ha fatto sapere Fidenato - presenteremo un'astronomica richiesta di danni che comprenderà tutto il materiale distrutto, mancato guadagno e un risarcimento per avermi fatto passare per anni per un delinquente, che non sono mai stato". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa