Droga: sequestrati 400 kg cocaina su barca triestina in Atlantico

Imbarcazione triestina. Operazione anglo-italiana e portoghese

(ANSA) - TRIESTE, 6 OTT - Circa 400kg di cocaina di ottima qualità, per un valore che la Polizia stima in 20 milioni. Erano stivati in una barca a vela proveniente dai Caraibi che le autorità portoghesi hanno fermato per un controllo nell'Oceano Atlantico, 600 miglia a Sud delle Azzorre, in una particolare area marittima doganale sotto il controllo delle stesse autorità lusitane. Queste hanno ovviamente sequestrato la sostanza e arrestato le due persone che erano a bordo, un italiano e un montenegrino. L'imbarcazione sarebbe immatricolata a Trieste, indagini sono in corso nel capoluogo giuliano in questa direzione. In base a quanto riportato da un media portoghese, l'intelligence inglese e italiana sarebbero venute a conoscenza del carico a bordo dell'imbarcazione, che avrebbero seguito lungo la rotta atlantica. Quando la barca a vela è entrata nella 'Portuguese Exclusive Economic Zone', è scattata una operazione da parte dell'aviazione e della marina militari portoghese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Claudio Berlingerio - Ad Maiores

Così "Ad Maiores" rivoluziona il mondo delle case di riposo a Trieste

Claudio Berlingerio e Tiziana Kert, titolari di una moderna Residenza per anziani ci raccontano le ultime frontiere normative.


Idrotermozeta

Tecnologia e risparmio energetico: segni distintivi degli impianti Idrotermozeta

L'azienda di Trieste, leader nella progettazione di impianti di riscaldamento e condizionamento, si racconta nelle parole di Paolo Zacchigna e Federico Cok: «Il nostro sguardo è proiettato al futuro»


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa