Lavoro: sindacati, forte calo occupati under 35 in Fvg

Dal 2008 a oggi percentuale scesa dal 60 al 47 per cento

(ANSA) - TRIESTE, 5 OTT - Il numero di occupati tra gli under 35 è sceso in Friuli Venezia Giulia di 48mila unità dal 2008 a oggi, e in termini percentuali dal 60% al 47% dei residenti nelle fasce d'età di riferimento. Sono loro, secondo le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil, ad aver pagato il prezzo più caro della riforma pensionistica. Lo hanno detto i segretari generali Fvg di Cgil, Cisl e Uil Pezzetta, Pellizzon e Menis in una conferenza stampa congiunta. Secondo i sindacati occorre congelare l'incremento dell'età pensionabile, migliorare le garanzie previdenziali delle donne ed estendere le platee dell'Ape social e della quota "41" per i cosiddetti precoci, misure di cui beneficeranno, nel biennio 2017-2018, soltanto 2.000 lavoratori in regione. Le istanze sono state presentate oggi al Prefetto di Trieste Anna Paola Porzio, commissario di Governo per il Fvg. I sindacati hanno annunciato anche per il 14 ottobre presidi in tutte le province.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa