Ricerca: Italia e Slovenia insieme nella biomedicina

Icgeb Trieste (capoprogetto), Ist. Josef Stefan e altri

(ANSA) - TRIESTE, 26 SET - Promuovere l'innovazione nella biomedicina, divulgare e trasferire i risultati della ricerca all'industria. Per la prima volta, le competenze transfrontaliere in biomedicina e bio-informatica saranno unite per migliorare diagnosi e terapia di patologie come infarto del miocardio, ferite difficili e malattie neuro-infiammatorie, realizzazione di kit e saggi pronti all'uso da mettere a disposizione delle aziende biomedicali per creare nuovi prodotti biofarmaceutici. Sono gli obiettivi di Interreg Italia-Slovenija "TRAIN" che può contare su un finanziamento di oltre un milione di euro e coinvolge 6 istituti partner di Italia e Slovenia, tra cui Icgeb di Trieste, capo-progetto, e Istituto Jožef Stefan.
    Beneficiari del progetto saranno i professionisti del settore clinico, studenti e ricercatori, pazienti e sistemi sanitari, e PMI. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa