Ccia: Paoletti, senza Venezia Giulia niente Camera unica Fvg

Accorpamenti solo su base volontaria

(ANSA) - TRIESTE, 15 MAG - "A legge vigente, nel Friuli Venezia Giulia, senza la volontà giuridicamente espressa della Camera di Commercio Venezia Giulia, non può essere né imposta, né costituita, un'unica Camera in regione": lo dice il presidente della Camera di Commercio Venezia Giulia, Antonio Paoletti. "Va rilevato - aggiunge Paoletti - che per due volte (prima alle Camere di Trieste e Gorizia e poi alla Camera della Venezia Giulia), la Camera di Pordenone aveva chiesto la possibilità di accorpamento. Ora, vista la risposta negativa da parte della già accorpata Camera della Venezia Giulia, Pordenone parla di Camera unica regionale solo per non andare verso un accorpamento con quella di Udine, che tutelerebbe invece un tessuto geo-economicamente omogeneo com'è, appunto, quello produttivo del Friuli. Tutela che invece - conclude - è stata garantita, proprio per l'omogeneità delle imprese delle province di Trieste e Gorizia, con la costituzione della Camera di Commercio Venezia Giulia".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa