Slovenia: a Isola uccide il padre e lo decapita

Omicidio annunciato dal ragazzo poche ore prima del delitto

(ANSA) - LUBIANA, 12 MAG - Un uomo di 31 anni ha ucciso il padre a martellate e poi lo ha decapitato. A scoprire il cadavere ieri sera tardi, nella casa nella quale la famiglia vive, a Isola, sul litorale sloveno a poche decine di chilometri dal confine con l'Italia, è stata la mamma del ragazzo, che rientrando ha trovato il corpo esanime del marito e lanciato l'allarme. La donna ha chiamato la polizia per intervenire, dopo aver rinchiuso dentro casa il figlio-omicida. Secondo le prime ricostruzioni degli investigatori, il figlio soffriva di disturbi psichici e in passato era stato ricoverato due volte in modo forzato, ma fino a ora non aveva commesso atti violenti e risulta incensurato. Secondo quanto riporta il portale sloveno SIOL, si sta verificando la ricostruzione secondo la quale l'omicida ha chiamato la polizia poche ore prima del gesto per annunciare che avrebbe ucciso il padre. Ancora non è chiaro se la morte sia avvenuta per i colpi ricevuti alla testa o per la decapitazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa