Minacce all'ex convivente e suoi datori di lavoro, arrestato

Non accettava fine relazione. Ingiurie anche a fermata del bus

(ANSA) - TRIESTE, 20 MAR - Minacce all'ex convivente, ma anche ai suoi datori di lavoro fino al punto che la donna è stata costretta a licenziarsi per ben due volte: un artigiano in pensione - R.C., di 61 anni - è stato arrestato dalla Polizia a Trieste con l'accusa di atti persecutori, diventati particolarmente insistenti nei giorni scorsi, in occasione del compleanno della donna.
    L'uomo - si apprende dalla Polizia che ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip - non accettava la conclusione della relazione con l'ex convivente e così, dallo scorso giugno, ha cominciato a scrivere lettere a lei e ai suoi datori di lavoro, a telefonare e suonare all'abitazione della donna anche di notte. Inoltre, ha affisso fogli con ingiurie ed epiteti volgari vicino all'abitazione della donna, all'interno del condominio e finanche alla vicina fermata dell'autobus. Le indagini sono state svolte dalla Squadra Mobile della Questura.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Sergio Prevarin - Vineria Fabbri

Riapre la Vineria Fabbri

A due mesi e mezzo dall’incendio provocato da un corto circuito, il titolare Sergio Prevarin spalanca le porte del suo locale a Lignano Sabbiadoro


Gennaro Cortegiano - Abile Pronto Casa

Vent’anni di Abile Pronto Casa

Idraulico, vetraio, fabbro, tapparellista, artigiano edile esperto in ristrutturazioni: fu Gennaro Cortigiano a portare a Trieste nel 1997 il servizio di Pronto intervento 24 ore affrontando ogni tipo di emergenza


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa