Negoziazione assistita: notaio non più indispensabile

Primo caso in Italia, fanno tutto gli avvocati

(ANSA) - PORDENONE, 18 MAR - Per la prima volta in Italia, il Tribunale di Pordenone ha accolto il ricorso di due legali che hanno chiesto l'autorizzazione alla trascrizione nei registri immobiliari di un passaggio di proprietà nell'ambito di una pratica di negoziazione assistita tra due coniugi in fase di separazione. Il provvedimento, giudicato 'epocale', estromette di fatto la figura del notaio, non più indispensabile per questi atti. A redigere il ricorso sono state le avvocatesse Maria Antonia Pili e Graziella Cantiello, dell'Aiaf (Associazione avvocati famiglia e minori) rispettivamente presidente Fvg e componente del direttivo nazionale, che hanno definito il provvedimento una "rivoluzione copernicana". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Vincenzo settimo - Edil Impianti Trieste Srl

Edil Impianti Trieste Srl sfida la crisi, vince e raddoppia il fatturato

L’azienda guidata da Vincenzo Settimo nel 2014, si è accreditata come marchio di qualità nel settore delle ristrutturazioni edilizie e costruzioni, avviando partnership con enti pubblici


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa