Sole sta scagliando nube di particelle verso la Terra

Messerotti (Università di Trieste), potrebbe colpire nostro pianeta il 28-29/9

(ANSA) - ROMA, 27 SET - Un altro 'scossone' del Sole: un gigantesco 'buco', che si è aperto nella parte più esterna dell'atmosfera solare e che appare come un'enorme macchia scura, sta scagliando verso la Terra uno sciame di particelle cariche di energia. Secondo l'Agenzia Usa per l'atmosfera e gli oceani (Noaa), lo sciame potrebbe colpire il nostro pianeta tra il 28 e il 29 settembre e c'è una possibilità su due che provochi una tempesta geomagnetica lieve, con bellissime aurore polari.
    Lo sciame di particelle è stato emesso da un'area della regione più esterna dell'atmosfera solare (corona) più fredda di quelle circostanti e che appare per questo più scura. E' un fenomeno che si chiama buco coronale e in questo caso si "estende per circa il 30% del disco del Sole", ha spiegato Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell'università di Trieste.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Nuova Europa