Egitto uccide banda rapinatori, 'legata a morte Regeni'

Ministero Interno, i documenti del giovane a casa dei banditi

(ANSA) - IL CAIRO, 25 MAR - Una banda specializzata in rapine e sequestri nei confronti di stranieri sgominata al Cairo con la morte di cinque suoi componenti "è dietro all'uccisione dell'italiano Giulio Regeni" e in casa di familiari di un componente della banda è stato trovato il passaporto ed altri documenti del ricercatore friulano. La conferma del ministero dell'Interno egiziano di un collegamento tra la scoperta della banda, annunciata in mattinata, e la morte del giovane ricercatore italiano, arriva in serata dopo che per tutta la giornata c'erano state indiscrezioni di fonte giornalistica sul possibile ruolo della banda nel rapimento e nell'uccisione del ricercatore.
    Il comunicato del ministero riferisce che "i servizi di sicurezza hanno trovato nell'appartamento un 'handbag' rosso e all'interno un portadocumenti marrone nel quale si trova il passaporto recante il nome di Regeni, il suo documento di riconoscimento dell'università americana, il suo documento di Cambridge, la sua carta di credito e due telefoni portatili.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa