Accoltellò massaggiatrice cinese: condannato a 10 anni

Aggressione la sera dell'Epifania 2015

(ANSA) - UDINE, 22 MAR - Il gup del tribunale di Udine Francesco Florit ha condannato oggi a 10 anni di reclusione un uomo, di 52 anni, originario di Venezia, con ultimo domicilio a Favaro Veneto ma che da anni viveva a Udine senza fissa dimora, accusato del tentativo di omicidio di una massaggiatrice cinese accoltellata la sera dell'Epifania 2015 nel suo negozio a Udine.
    La donna era stata aggredita da uno sconosciuto che si era presentato come cliente che voleva contrattare un massaggio per 10 euro. Non essendo riuscito nel suo intento, aveva perso la testa e aveva colpito la donna con numerose coltellate, all'addome, al torace e al capo. La donna era stata ricoverata in prognosi riservata all'Ospedale di Udine dove i sanitari l'avevano sottoposta a un delicato intervento chirurgico.
    L'aggressore era stato individuato dai Carabinieri appena un paio di giorni dopo il fatto, nei pressi del ricovero dove trovava riparo per la notte. L'uomo indossava ancora il giubbotto e le scarpe usate la sera dell'aggressione. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa