Si appropria di 2 milioni di euro, denunciata impiegata

Dipendente istituto credito. Indagine Cc e Gdf in Friuli

(ANSA) - UDINE, 2 MAR - Si sarebbe appropriata ripetutamente di somme di denaro dei clienti della banca, fino a raggiungere un ammontare, secondo i primi calcoli, di 2 milioni di euro.
    Responsabile del grande ammanco è una dipendente della filiale di Tolmezzo di un noto istituto di credito, di 53 anni, residente in Carnia, denunciata in stato di libertà per il reato di appropriazione indebita. Le indagini, dei Carabinieri di Tolmezzo e Guardia finanza, sono state avviate in seguito alla segnalazione di un correntista che, analizzando i movimenti bancari, aveva notato alcune irregolarità nella gestione dei propri conti. La Procura di Udine aveva disposto una perquisizione dalla quale sarebbe risultato che la donna era in possesso di atti e documenti che attesterebbero una appropriazione indebita di 150 mila euro euro di proprietà di un correntista. I militari avrebbero trovato anche documentazione relativa ad altri episodi di appropriazione ad altre persone, per un importo complessivo di 2 milioni euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa