'Granuli' di platino per catalizzatori più efficaci

Studio Sissa-Cnr, nano-particelle costituite da un solo atomo

(ANSA) - TRIESTE, 29 FEB - Granuli di platino così piccoli da essere costituiti da un solo atomo, così da poter essere utilizzati come catalizzatori nelle nuove tecnologie che servono per i processi chimici industriali, le fonti di energia rinnovabile, la riduzione dell'inquinamento.
    A 'crearli' è stato Un gruppo di scienziati della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste (Sissa) e del centro Democritos dell'Istituto Officina dei Materiali del Cnr (Iom-Cnr), con la collaborazione dell'Univerzita Karlova di Praga. La ricerca è stata appena pubblicata su Nature Communications.
    Il platino viene usato in particolare per le celle a combustibile, dispositivi che trasformano l'energia chimica in elettricità, senza passare attraverso la combustione. La ricerca dimostra che l'efficienza maggiore si ottiene quando il catalizzatore è disponibile in forma di nano-particelle. In parole povere, più il materiale è disperso e piccole sono le particelle, più è disponibile per il processo di catalisi.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa