Energia: Università Udine in Kenya per uso carbone vegetale

Workshop su 'biochar' nell'economia africana

(ANSA) - UDINE, 25 FEB - Promuovere in Africa le filiere del carbone vegetale (biochar) per la produzione di energia e come combustibile e fertilizzante del suolo, è l'obiettivo di un workshop internazionale che l'Università di Udine organizza a Nairobi (Kenya) dal 29 febbraio al 2 marzo prossimi, "Biochar Systems for Africa", promosso dal Dip. Scienze Agroalimentari, ambientali e animali dell'ateneo, nell'ambito del progetto di cooperazione internazionale "Biochar Plus". Il progetto, coordinato da Alessandro Peressotti, è cofinanziato da Ue e African, Caribbean and Pacific Group of States (Acp). La diffusione delle filiere del biochar in Africa può contribuire a combattere la deforestazione, riducendo il ricorso alla legna da ardere, promuovendo l'utilizzo come combustibile alternativo di biomasse vegetali di scarto. Altri benefici sono la riduzione delle emissioni di gas tossici rispetto alle attuali tecniche.
    Al summit partecipa un centinaio di esponenti del mondo scientifico, istituzionale ed economico provenienti da 16 Paesi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Diego Maggio e Thea Keber - Accademia Cranio-Sacrale Trieste

I professionisti della Tecnica Cranio-Sacrale si formano da Trieste in tutta Italia

All’Upledger Italia - Accademia Cranio-Sacrale si sono formati fino a oggi 400 esperti della tecnica che arriva dall’Upledger Institute International – Usa, fondato dal dottor John E. Upledger


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa