Reperti archeologici nello scantinato, due denunce CC Udine

Scavi illegali nelle campagne friulane

(ANSA) - UDINE, 23 FEB - Aveva allestito nello scantinato di casa una sorta di "espositore" dove deteneva 237 reperti di interesse storico-archeologico, per lo più laterizi e monete di epoca romana ma anche mosaici e un pettine di età longobarda.
    Il prezioso patrimonio archeologico detenuto illegalmente è stato rinvenuto sabato scorso dai carabinieri della Compagnia di Udine nell'abitazione di un uomo di 35 anni di Codroipo, denunciato insieme a un concittadino, 30 anni, per i reati di ricerca non autorizzata e detenzione di oggetti di interesse storico. L'indagine è partita in seguito alla segnalazione di alcuni residenti che avevano notato i movimenti sospetti di due uomini, scambiati per ladri, che si aggiravano nella zona di campagna delle Risorgive-Castelliere di Codroipo.
    Rintracciati dai militari dell'Arma i due sono stati trovati in possesso di un metal detector e hanno fatto delle prime ammissioni. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Sergio Prevarin - Vineria Fabbri

Riapre la Vineria Fabbri

A due mesi e mezzo dall’incendio provocato da un corto circuito, il titolare Sergio Prevarin spalanca le porte del suo locale a Lignano Sabbiadoro


Gennaro Cortegiano - Abile Pronto Casa

Vent’anni di Abile Pronto Casa

Idraulico, vetraio, fabbro, tapparellista, artigiano edile esperto in ristrutturazioni: fu Gennaro Cortigiano a portare a Trieste nel 1997 il servizio di Pronto intervento 24 ore affrontando ogni tipo di emergenza


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa