Bottigliata in discoteca, ghanese patteggia due anni

Giovane aggredito riportò lesioni gravi

(ANSA) - UDINE, 17 FEB - Due anni di reclusione con il beneficio della sospensione condizionale. E' la pena patteggiata oggi davanti al gup del tribunale di Udine Matteo Carlisi da un giovane di 23 anni, di origini ghanesi ma residente a Udine, F.A.B., per lesioni dopo una lite in discoteca.
    Il fatto risale alla notte tra l'8 e il 9 marzo 2014. Il giovane avrebbe aggredito un ragazzo triestino che si trovava nel locale notturno alle porte di Udine assieme ad alcuni amici.
    La vittima fu colpita violentemente con una bottigliata di vetro in testa che gli aveva provocato annebbiamento della vista, momentanea cecità, impossibilità a parlare e a muovere il lato sinistro del corpo, oltre a un copioso sanguinamento. Il giovane era stato soccorso e sottoposto a un intervento chirurgico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa