Coppia uccisa Pordenone: Ruotolo non risponde a Pm

Legali, nostro assistito estraneo ai fatti contestati

(ANSA) - PORDENONE, 19 GEN - Giosuè Ruotolo, il militare indagato per il duplice omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, si è avvalso della facoltà di non rispondere oggi, nell'interrogatorio svolto alla Procura di Pordenone. "Il nostro assistito continua ad avere piena fiducia che l'attività di indagine già svolta e quella prossima dimostrerà la sua totale estraneità ai fatti contestati", hanno affermato all'ANSA i difensori Roberto Rigoni Stern e Giuseppe Esposito.
    Ruotolo è stato sentito in vista di atti di indagine irripetibili su richiesta della Procura. Si tratta di rilievi sull'hard disk del computer della caserma De Carli, dove Ruotolo e Ragone prestavano servizio militare. Le verifiche mirano a individuare l'autore dei messaggi inviati da un profilo Facebook anonimo contro Teresa Costanza.
    Trifone Ragone, 29 anni, sottufficiale dell'Esercito, e Teresa Costanza (30), dipendente delle Generali, furono uccisi la sera del 17 marzo 2015 nella loro vettura all'esterno del PalaSport di Pordenone.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Nuova Europa