Weber, 'Orban leva poster anti-Ue, piccolo positivo segnale'

'Ma Budapest si impegni in valori Ppe e sia Paese filoeuropeo'

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 12 MAR - "È già un primo piccolo segnale positivo che la campagna di manifesti" anti-Ue promossa dal governo ungherese "non proseguirà e che Viktor Orban abbia capito che era qualcosa che il Ppe non poteva accettare". Lo ha affermato oggi il leader dei Popolari europei Manfred Weber in occasione del suo incontro a Budapest con il premier magiaro.

"Ma ci sono ancora molti punti sul tavolo", ha aggiunto precisando aver posto delle richieste "molto concrete", tra cui quella che il partito di Orban "Fidesz si impegni nei valori del Ppe, che l'Ungheria sia senza ombra di dubbio un paese filoeuropeo che aderisce ai valori europei".

Weber ha poi ricordato la data del 20 marzo quando l'assemblea politica dei Popolari deciderà sulla mozione di espulsione del premier ungherese: quel giorno "il Ppe garantirà che siamo un partito di valori". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: