Europee: sì PE stretta su partiti che violano dati personali

Bresso (Pd), 'passo avanti per tutelare il voto' di maggio

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 12 MAR - Via libera del Parlamento Ue a Strasburgo alla stretta sui partiti politici europei che violano la protezione dei dati personali per influenzare l'esito delle elezioni Ue. L'Eurocamera ha adottato oggi in aula nuove norme volte a tutelare i processi elettorali nell'Ue in vista del voto per le europee, con 586 voti, 55 contrari e 24 astensioni. "Siamo facendo un importante passo in avanti per proteggere la partecipazione democratica dalle pratiche di manipolazione online sleali", ha sottolineato l'eurodeputata Pd Mercedes Bresso, che è relatrice del testo con Rainer Wieland (Ppe).

Le misure introdurranno multe ai partiti europei o fondazioni che abbiano violato la privacy per fini elettorali, che perderà una quota del budget annuale che riceve dall'Ue.

A comminare la sanzione sarà l'Autorità per i partiti politici e le fondazioni politiche europee, su parere di un comitato di personalità indipendenti. Dopo il via libera in plenaria, il testo dovrà ora essere adottato ad aprile dal Consiglio. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: