Brexit: primo ok Pe a esenzione visti viaggio cittadini Gb

Proposta per soggiorni brevi. Ma serve reciprocità per europei

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 29 GEN - Via libera della commissione per le libertà civili del Parlamento europeo all'esenzione dall'obbligo del visto per i cittadini britannici che vorranno recarsi nell'Ue dopo la Brexit per viaggi di breve durata. La proposta è stata approvata all'unanimità (53 voti a favore).

Secondo il regolamento, dal giorno successivo al divorzio del Regno Unito, i cittadini britannici non dovranno essere in possesso di un visto quando si recheranno nello spazio Schengen per permanenze brevi, fino a 90 giorni, in un periodo di sei mesi.

L'esenzione sarà concessa ai cittadini britannici sulla base della reciprocità. Se, infatti, il Regno Unito introducesse l'obbligo del visto per i cittadini di almeno uno Stato Ue, "dovrebbe applicarsi il meccanismo di reciprocità previsto dalla legislazione comunitaria", affermano gli eurodeputati. Ciò comporterebbe dunque l'obbligo di visto anche per i cittadini britannici.

Il testo sarà votato dal Parlamento europeo riunito domani nella mini-plenaria a Bruxelles. Se adottato, il progetto di legge dovrà sarà essere approvato anche dal Consiglio europeo.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: