Percorso:ANSA > Europa > Politica estera, sicurezza e difesa > Juncker,dobbiamo combattere populismi e nazionalismi stupidi

Juncker,dobbiamo combattere populismi e nazionalismi stupidi

'Ue è piccola, non è momento di dividerla in nazioni'

11 ottobre, 19:52
(ANSA) - BRUXELLES, 11 OTT - "Dobbiamo lottare contro i populismi e i nazionalismi stupidi, che non dobbiamo confondere con il patriottismo": lo ha detto il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker durante un intervento all'Università di Liegi, ribadendo quanto detto già tre giorni fa a Bruxelles. Juncker ha ricordato che "l'Ue è piccola, bisogna saperlo", sia intermini di popolazione che di geografia, e quindi "non è il momento di dividere l'Europa in categorie nazionali". Piuttosto, bisogna guardare a quello che l'Europa ha costruito: "Abbiamo realizzato l'Ue senza frontiere, sono contrario alla loro reintroduzione", inoltre "abbiamo creato moneta unica" e ora dobbiamo "rafforzare il ruolo dell'euro".

Anche sull'immigrazione, sebbene "non ci sia più una crisi dei migranti in senso stretto", serve "più solidarietà minima perché non è corretto che i Paesi collocati dalla geografia lì dove sono, cioè Grecia e Italia, portino da soli il fardello dei migranti".


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA