Acciaio: Ue attacca Indonesia a Omc su restrizioni a export

Commissaria Malmstroem, mettono a rischio posti lavoro in Europa

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 22 NOV - L'Unione europea ha avviato oggi presso l'Organizzazione mondiale del commercio (Omc) un contenzioso contro le restrizioni imposte dall'Indonesia all'esportazione delle materie prime utilizzate nella produzione di acciaio inossidabile. Lo comunica l'esecutivo comunitario in una nota, in cui si precisa che "tali restrizioni limitano in modo sleale l'accesso dei produttori dell'Ue alle materie prime per la produzione di acciaio, in particolare il nichel e i rottami, il carbone e il coke, il minerale di ferro e il cromo.

L'Ue contesta anche le sovvenzioni che inducono i produttori indonesiani a usare contenuto locale e accordano preferenze alle merci di produzione nazionale rispetto a quelle importate, in violazione delle norme dell'Omc.

"I produttori di acciaio dell'Ue sono messi a dura prova e subiscono le conseguenze dell'eccesso di capacità mondiale e delle restrizioni commerciali unilaterali. Le restrizioni all'esportazione imposte dall'Indonesia mettono a repentaglio ulteriori posti di lavoro nell'industria siderurgica dell'Ue", ha dichiarato la commissaria europea al commercio, Cecilia Malmstroem. "Nonostante i nostri sforzi concertati, l'Indonesia non ha abolito le misure in vigore e ha addirittura annunciato un ulteriore divieto di esportazione per il gennaio 2020", ha aggiunto.

Nella nota diffusa oggi, la Commissione "sottolinea" che la decisione di avviare un procedimento indica anche "il costante sostegno dell'Ue all'Omc e al suo sistema di risoluzione delle controversie", attualmente messo in discussione da dagli Usa.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: