Ambiente: da eco-tasse 369 mld in Ue, Est Europa al top

Eurostat, quota su imposte e contributi sociali in calo dal 2002

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 12 FEB - Le entrate pubbliche derivanti dalle tasse ambientali nell'Ue valgono 369 miliardi di euro, in aumento di 105 miliardi dal 2002 al 2017. E' quanto emerge dai dati Eurostat, secondo cui la quota delle eco-tasse sul totale degli introiti pubblici da imposte e contributi sociali in Ue è però diminuita nello stesso periodo dal 6,8% al 6,1% nel 2017.

La fetta più importante in proporzione la riscuote la Lettonia, che nel 2017 ha registrato una quota di entrate pubbliche da eco-tasse dell'11,2%, precedendo Slovenia e Grecia (entrambe al 10,2%), Croazia e Bulgaria (9,1%). All'estremo opposto della classifica, il Lussemburgo (4,4%), la Germania (4,6%) e la Svezia (4,9%) hanno registrato le quote più basse di imposte ambientali, seguite da Francia e Belgio (5,0%). L'Italia si piazza a metà classifica, con il 7,9%, al di sopra della media Ue (6,1%).

A pesare di più sono soprattutto le tasse sull'energia (77%) e sui trasporti (20%), mentre incidono in minima parte quelle sull'inquinamento e l'uso delle risorse (3%).(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: