Percorso:ANSA > Europa > Giustizia e diritti civili > Europee: Ue, prossima settimana misure antimanipolazione

Europee: Ue, prossima settimana misure antimanipolazione

Commissaria Jourova, stesse tutele online come in mondo offline

05 settembre, 14:47
(ANSA) - BRUXELLES, 5 SET - La Commissione Ue "adotterà un pacchetto" di misure "la prossima settimana" per evitare manipolazioni degli elettori alle prossime elezioni europee e che "sarà applicabile anche per tutte le altre elezioni". Lo ha annunciato la commissaria giustizia Vera Jourova, sottolineando di volere evitare un’altra Cambridge Analytica e assicurando che "l'applicazione del Gdpr", il nuovo regolamento Ue sulla tutela dei dati personali, "sarà rigida" e riguarderà tutti, "stati membri e partiti politici". "Le tutele che esistono per il mondo offline" durante le campagne elettorali "devono essere applicate anche al mondo online", ha sottolineato. "Ero molto preoccupata dopo lo scandalo Cambridge Analytica per la nuova situazione, avendo le prove che il microtargeting e l'abuso dei dati personali possono essere utilizzati in modo efficace nelle campagne politiche", ha spiegato così Jourova le ragioni della mossa di Bruxelles. "Avevo detto in primavera che questa è una cosa che non vogliamo in Europa" e che "l'Europa risponderà" perché, ha avvertito la commissaria, "non vogliamo avere masse facilmente manipolabili ma cittadini con libera scelta senza essere manipolati o vittime di abuso dei loro dati personali". Da qui le misure in arrivo "centrate sulle elezioni europee ma applicabili a tutte le elezioni negli stati membri", e che, a quanto si apprende, saranno adottate mercoledì prossimo in concomitanza con il discorso sullo Stato dell'Unione del presidente della Commissione Jean-Claude Juncker. In questo pacchetto, ha annunciato Jourova, "raccomanderemo agli stati membri una cosa che dovrebbero comunque garantire a tutti", ovvero che "il Gdpr sarà applicato nel periodo pre-elettorale" e "che riguarda il ruolo degli stati membri e dei partiti politici in quest'ultimo". Secondo indiscrezioni, saranno previste multe per i partiti politici europei che violeranno le regole sulla privacy. Altro elemento del pacchetto, ha spiegato la commissaria, "vogliamo più trasparenza politica e migliori regole online" in modo che le "molte e strette regole" che valgono per le campagne elettorali nel mondo reale lo siano anche nel mondo virtuale del web. L'obiettivo è che sia chiaro per gli utenti dei social come Facebook o Twitter quando i messaggi che ricevono sono propaganda elettorale e di chi. "I cittadini devono sapere quando leggono un messaggio elettorale, questa è la cosa essenziale", ha avvertito Jourova.

(ANSA).


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA