Regioni a Commissione, mobilità pubblica sia in cima ad agenda Ue

Presidente CdR firma manifesto operatori europei del settore

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Mettere i trasporti pubblici, e in particolare quelli su rotaia, in cima all'agenda della nuova Commissione europea. È l'appello lanciato dall'Uitp, l'associazione internazionale per i trasporti pubblici, a cui si è unito oggi anche il presidente del Comitato europeo delle Regioni (CdR), Karl-Heinz Lambertz. "Sono convinto che il vostro sia un messaggio giusto, il CdR vi appoggia", ha dichiarato Lambertz dopo aver firmato il manifesto promosso dall'associazione che rappresenta oltre 450 operatori e autorità pubbliche in Ue.

"La ferrovia è sempre stata importante per garantire la coesione territoriale - ha aggiunto - purtroppo negli ultimi decenni siamo andati spesso nella direzione sbagliata e abbiamo disattivato le ferrovie, piuttosto che costruirle". Bisogna "mettere la mobilità in cima a tutte le politiche europee, assicurare uno spostamento del bilancio Ue verso investimenti nel settore, e rendere il trasporto pubblico l'asse centrale di tutti i servizi di mobilità", recita l'appello, che ricorda l'impatto positivo per l'ambiente derivante dall'uso della rotaia al posto della gomma.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: