Sicilia: Armao, presto via a cooperazione con città Libia

Bianco nominato relatore su economia blu per Assemblea euromediterranea

Redazione ANSA SIVIGLIA

SIVIGLIA - "Abbiamo preso i primi contatti affinché la Sicilia entro uno, due mesi entri a far parte dell'Iniziativa di Nicosia a supporto delle municipalità libiche". Lo ha annunciato il vicepresidente della Regione, Gaetano Armao, da Siviglia, dove partecipa alla plenaria dell'Arlem, Assemblea regionale e locale euromediterranea. Durante i lavori è stato fatto il punto sull'Iniziativa di Nicosia, nata nel 2016 grazie all'Arlem e al Comitato europeo delle Regioni per promuovere lo sviluppo delle municipalità libiche attraverso la cooperazione con le autorità locali Ue su progetti specifici. Finora sono state coinvolte 8 città in Libia e diverse istituzioni europee, fra cui la Regione Friuli Venezia Giulia che ha avviato un progetto pilota sulla pesca.

Durante la plenaria dell'Arlem la Commissione Ue ha annunciato che dal 2019 fornirà una linea di finanziamento specifica per potenziare e allargare l'iniziativa. "I rapporti fra la Sicilia e la Libia sono antichissimi", spiega Armao, che ha preso contatti con i rappresentanti della municipalità di Zliten presenti a Siviglia, "vogliamo avviare una collaborazione sul piano del rafforzamento amministrativo, delle risorse idriche, la tutela della natura, dei parchi e dei beni culturali".

La Sicilia sarà in prima linea nei lavori dell'Arlem per il 2019 anche nel campo dell'economia blu: il consigliere comunale di Catania Enzo Bianco è stato infatti designato come relatore del parere sul tema, che sarà adottato durante la 11ma plenaria nel 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: