Europee: Lambertz (CdR), Salvini non ha monopolio sul popolo

Presidente Comitato Regioni Ue, antieuropei ignorano stato diritto

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES- "Gli antieuropei si autodefiniscono 'vicini al popolo', ma non si vergognano d'ignorare lo stato di diritto. L'Unione è il loro nemico, mentre sono loro il nemico dell'Unione. Nessuno ha il monopolio della vicinanza ai cittadini, e certamente non l'hanno i populisti. Il popolo non appartiene a nessuno, solo a se stesso. Non appartiene né a Orban né a Salvini o ad altri populisti di questo mondo". Così il presidente del Comitato europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz intervenendo al dibattito con la società civile per un "Rinascimento" dell'Ue organizzato dal Comitato economico e sociale europeo (Cese).

"Ciò che è positivo del periodo che stiamo vivendo è che ognuno nelle nostre istituzioni e Stati membri vuole riavvicinarsi ai cittadini e parlare con loro dell'Europa, al punto che a volte abbiamo la sensazione che ci siano fin troppi incontri - ha aggiunto - ovviamente, bisogna evitare qualsiasi concorrenza nel dialogo con i cittadini, ma è importante che si faccia qualcosa di coerente. Per questo io e il presidente del Cese, Luca Jahier, abbiamo lanciato un appello per un dialogo più strutturato, permanente e sistematico per tutto il mandato del Parlamento europeo che presto comincerà".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: