Percorso:ANSA > Europa > Europa delle Regioni > Regioni Ue, lati positivi in budget post 2020, ma troppi tagli

Regioni Ue, lati positivi in budget post 2020, ma troppi tagli

Presidente Lambertz contro nazionalizzazione Fondo sociale

08 giugno, 13:34
Il presidente del Comitato europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz - fonte: CdR Il presidente del Comitato europeo delle Regioni, Karl-Heinz Lambertz - fonte: CdR

BRUXELLES - "Il Comitato europeo delle regioni ha diversi motivi per accogliere positivamente la proposta della Commissione Ue sul nuovo bilancio dell'Unione post 2020", "tuttavia, é abbastanza deludente il fatto che l'esecutivo abbia proposto tagli così pesanti alla politica di coesione". Lo ha detto il presidente del CdR, Karl-Heinz Lambertz, intervenendo alla conferenza sul futuro della politica di coesione organizzata a Sofia dalla presidenza di turno bulgara.

 

Secondo Lambertz, fra i lati positivi della proposta svelata nei giorni scorsi dalla Commissione c'é la copertura di tutte le regioni europee, la maggiore flessibilità nell'uso dei fondi che permette di adattarsi meglio alle sfide future come la sicurezza degli spazi pubblici, e l'accento posto sulla ricerca tecnologica. Il CdR si batte però contro i tagli alla politica di coesione, alla Pac e alla cooperazione transfrontaliera fra regioni, dalle macroregioni ai programmi Interreg, così come al "tentativo di rinazionalizzazione del Fondo sociale Ue, che potrebbe indebolire il valore aggiunto europeo di questa politica".

 


(Segui ANSA Europa su Facebook e  Twitter)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA